Pollo spatchcoked SuperHot & Fast (a cura di Giad)

Pollo spatchcoked SuperHot & Fast

L'immagine può contenere: ciboL'immagine può contenere: ciboL'immagine può contenere: ciboL'immagine può contenere: cibo

 

 

 

 

L'immagine può contenere: cibo

 

 

 

 

 

 

 

Come cuocere al barbecue un pollo intero avendo a disposizione 70 minuti?
In super hot&fast! Ovvero in indiretta spingendo ad alte temperature il vostro one touch 57 (o qualsiasi altro bbq).

Procedura:

ore 19:50: arrivo a casa dal lavoro.

Prima di tutto, riempio un intero cesto accenditore weber con carboni e do fuoco alle polveri.

Poi prendo un pollo intero da 1 kg e lo faccio “spatchcocked”, ovvero lo apro a libro: con un trinciapollo o con delle buone forbici da cucina si toglie via la spina dorsale e si apre il pollo a libro, ci vogliono 20 secondi. Se non lo sapete/volete fare, chiedete al macellaio di farlo per voi.

Preparo una pasta composta da olio d’oliva extra vergine, sale, pepe, aglio fresco tritato e rosmarino fresco tritato e la spalmo sopra e sotto la pelle del pollo.

Ok, sono le 20:10, la ciminiera sembra un reattore, verso i carboni su un lato del mio OT57, metto un tronchetto di ciliegio sui carboni e metto il pollo in indiretta sull’altro lato, con le cosce orientate verso i carboni. Chiudo il coperchio, le aperture sopra e sotto sono aperte al max, in pochi minuti registro una temperatura interna del kettle di oltre 220 gradi centigradi, e continua a salire.

Torno a controllare dopo 45 mìnuti….occhio, la maniglia è caldissima, ci vuole il guanto per aprire il coperchio.

68 gradi celsius, nel petto. Intorno agli 80 nella coscia. Tiro fuori il pollo, lo lascio riposare 5 minuti, e siamo pronti per cenare alle 21.

70 minuti in tutto e guarda un po’ che pollo abbiamo qui: pelle croccante, ottenuta solo con cottura indiretta.

Il petto…notare quanto succo emerge al taglio del petto, che è altrimenti noto per diventare facilmente stopposo.

Super saporito e iper succoso! E vorrei evidenziare che non ho effettuato alcuna salamoia nè marinatura.

Da ora in poi questo sarà l’unico metodo che adotterò con il pollo, comprese le alette singole.

Si ringrazia Giad dei Southern BBQ per aver condiviso la sua preparazione.

Precedente WeBBQ Sportello Doppio inox per smoker con maniglia a compressione Successivo Installazione BBQ Guru e Flame Boss